Archivio attualita

Seconda Giornata del Festival dei Giovani

La Santa Messa serale della Seconda Giornata del Festival dei Giovani, Venerdì 2 Agosto, è stata presieduta da fra Stanko Ćosić e concelebrata da 515 sacerdoti. L’Omelia della Santa Messa è stata tenuta da fra Slaven Brekalo che, tra l’altro, ha detto ai giovani: “Siete venuti qui, ma non possiamo restare tutti qui, dobbiamo tornare da dove siamo venuti. Dio vuole proprio questo, che là voi rendiate testimonianza di ciò che avete sperimentato qui. Non dovete mai dimenticare che la Sacra Scrittura, il Vangelo, è la Buona Novella e non una tirannia, una dittatura: non è una condanna, ma la Buona Novella, piena di misericordia e di amore. La Madonna vi ha chiamati qui, ma vi invia anche oltre, perché questa è la logica di Dio. Dio chiama e poi invia. Non ha nessun altro da mandare, se non voi. Siate santi!”.   (foto)

Objavljeno: 04.08.2013.

Esperienze di partecipanti al Festival dei Giovani

Tra i giovani provenienti da sessanta Paesi che partecipano al Ventiquattresimo Incontro Internazionale dei Giovani a Medjugorje, abbiamo incontrato anche Tatjana, che viene dalla Slovenia. Questa, per Tatjana, è la dodicesima volta che viene al Festival dei Giovani. Ci ha detto brevemente: “Vengo per le Omelie, le Adorazioni, le testimonianze, le Sante Messe… . E’ bene per noi stare con la Regina della Pace. C’è confusione, ma niente ci disturba”.
Anche i giovani della Slavonia sono venuti in gran numero al Festival dei Giovani. Tra loro ci sono anche  Sanja Stivanović e Darko Ilijašić di Slavonski Brod. “Medjugorje è sempre un’esperienza particolare, da qui portiamo a casa sempre qualcosa di bellissimo. Guardando un così gran numero di giovani che la Madonna ha radunato in questo luogo, questa esperienza può cambiare una persona”, ha detto Sanja. Darko è al Festival per la prima volta: “Mi ha eccezionalmente impressionato la presenza di un così gran numero di giovani in un unico luogo. C’è così tanta gioia, così tanto amore sincero!”. 
 

Objavljeno: 03.08.2013.

Qui siamo tutti amici

Marija e Andrea Šuštar, Branko Uljan, Uroš Karadžija e Boštjan Hari sono venuti al Festival dei Giovani dalla Slovenia. Essi hanno condiviso la loro esperienza con i giornalisti di Radio “Mir” Medjugorje: “Medjugorje è un luogo particolare e la preghiera e la Confessione sono le cose più belle per noi. Qui siamo tutti una cosa sola, siamo tutti amici”.
Essi ci hanno anche detto che a Medjugorje si sente fortemente la vicinanza di Dio e che sono felici di poter fare nuove amicizie ed approfondire la loro fede.
 

Objavljeno: 02.08.2013.

È iniziato il Ventiquattresimo Incontro Internazionale di preghiera dei Giovani

In questi giorni Medjugorje è nel segno dei giovani, perché è in corso il Ventiquattresimo Festival dei Giovani, che si svolge sul tema “La fede operante per mezzo dell’amore”.
L’inizio ufficiale del Festival è stato Giovedì 1° Agosto presso l’Altare esterno. Il Rosario delle ore 18:00 è stato presieduto da fra Antonio Šakota, mentre la Santa Messa delle ore 19:00 è stata presieduta dal Provinciale della Provincia Francescana dell’Erzegovina, Dott. fra Miljenko Šteko, e concelebrata da quattrocentosettanta sacerdoti. (foto)

Objavljeno: 02.08.2013.

In bicicletta a Medjugorje per il Ventiquattresimo Incontro Internazionale dei Giovani

Jasna Mihelić e Klara Ćurić di Požega e Vanja Bajivić e Ana Antolić di Virovitica sono giunte in bicicletta a Medjugorje il 31 luglio, per il Ventiquattresimo Festival dei Giovani. Dopo aver percorso settecento chilometri in una settimana, esse hanno anzitutto ringraziato per il felice arrivo davanti alla chiesa parrocchiale, presso la statua della Regina della Pace: “Siamo felici di essere arrivati e probabilmente ripeteremo il nostro pellegrinaggio”, ci hanno detto questi giovani pellegrini.

Objavljeno: 01.08.2013.

Statistiche di luglio 2013

 

Sante Comunioni distribuite: 143 400

Sacerdoti concelebranti:  5003 (166 al giorno)

Objavljeno: 01.08.2013.

24° FESTIVAL INTERNAZIONALE DEI GIOVANI

Medjugorje, 1. - 6. 8. 2013

 

 La fede operante per mezzo dell’amore
(Gal 5,6)

 

Mercoledì, 31. 7. 2013

18.00    - Rosario

19.00    - S. Messa (prova generale per il coro e l’orchestra)

20.30   - Preghiera per la guarigione

21.00    - Adorazione (prova generale per il coro e l’orchestra)

Objavljeno: 31.07.2013.

Simposio su fra Stanko Vasilj

In occasione del ventesimo anniversario della morte di fra Stanko Vasilj (Medjugorje, 20 luglio 1920 – Ospedale di Spalato 30 giugno 1993), l’Ufficio parrocchiale di Medjugorje e le Comunità locali di  Bijakovići e Medjugorje, il 23 luglio scorso, hanno organizzato un Simposio dedicato alla sua figura ed alla sua opera.
Di fra Stanko hanno parlato i francescani, storici, avvocati, musicisti e scrittori  fra  Tomislav Pervan, fra Ivan Dugandžić, fra Robert Jolić, Ivica Šarac, Josip Muselimović, Snježana Vrbanec, Krešo Šego e fra Marinko Šakota. (foto)

Objavljeno: 30.07.2013.

AVVISO RIGUARDO AI SATELLITI

Un avviso per gli ascoltatori di Radio “Mir” Medjugorje in Europa e nel Vicino Oriente:

Dal primo di Agosto potrete ascoltarci attraverso il satellite
EUTELSAT 16° E
FREQUENZA: 11 262 MHz
Polarizzazione ORIZZONTALE
SYMBOL RATE: 30 000
FEC: 2/3

Objavljeno: 30.07.2013.

Festa di San Giacomo celebrata a Medjugorje

La Festa di San Giacomo, patrono della parrocchia di Medjugorje, è stata celebrata solennemente giovedì 25 luglio 2013. Le sante Messe in croato sono state celebrate nella chiesa della parrocchia alle 7, alle 8 e alle 18 e la santa messa principale è stata celebrata nel giardino vicino alla chiesa di Medjugorje da Fra Ivan Sevo, delegato Provinciale della provincia francescana di Herzegovina.  (foto)
 

Objavljeno: 29.07.2013.

Esperienze di pellegrini: "Medjugorje è per noi una seconda casa"

La famiglia Cindrić di Čakovac, che forma il gruppo musicale “Figli dell’amore”, nel corso del mese di luglio ha visitato Medjugorje. Essi ci hanno parlato della loro famiglia e della loro attività musicale.
Papà Darko ha detto di aver sentito parlare di Medjugorje già nei primi giorni delle apparizioni e che già l’anno seguente, con un gruppo di Slavonski Brod, era venuto in pellegrinaggio dalla Regina della pace.
“Seguiamo gli eventi di Medjugorje, dove veniamo a buttarci nell’abbraccio di nostra Madre. Ci siamo convinti così tante volte del suo grande amore verso tutti coloro che portiamo nel nostro cuore. Questa per noi è una seconda casa”, ci hanno detto all’unisono i membri della famiglia Cindrić, venuti a Medjugorje con il gruppo di preghiera “Totus Tuus”.
 

Objavljeno: 24.07.2013.

Quinto Incontro delle vocazioni del Decanato di Brotnjo

Già da cinque anni l’Incontro delle vocazioni del Decanato di Brotnjo si tiene in diverse parrocchie del Decanato. L’Incontro di quest’anno, a cui hanno preso parte cinquanta partecipanti, si è tenuto a Medjugorje lo scorso Lunedì 22 luglio. Fra Marinko Šakota, parroco di Medjugorje, ha parlato ai presenti della parrocchia di Medjugorje e dell’attività pastorale che vi si conduce. Fra Mate Dragićević, Decano di Brotnjo, e Ivo Jerkić, Sindaco del Comune di Čitluk, hanno rivolto il loro saluto ai presenti.
Nel corso dell’Incontro è stata anche celebrata la Santa Messa.
Attualmente il Decanato di Brotnjo conta 116 vocazioni, tra religiose impegnate in diversi servizi, sacerdoti, religiosi, seminaristi e studenti di teologia.
 

Objavljeno: 23.07.2013.

Prima Messa di fra Josip Serđo Ćavar

In neppure tre settimane, tre sacerdoti - don Filip Pavlović il 3 luglio; fra Mario Ostojić il 14 luglio e fra Josip Serđo Ćavar il 21 luglio – hanno celebrato la loro Prima Messa.
Fra Josip Serđo ha scelto come frase ricordo della sua Prima Messa un passo della Lettera agli Efesini: “Quale gioia nella sua chiamata!”. Prima dell’inizio della Santa Messa, il parroco fra Marinko Šakota ha pronunciato alcune parole introduttive, porgendo gli auguri al sacerdote novello. L’omelia è stata tenuta da fra Danko Perutina. Egli ha ringraziato Dio perché, sotto i pendii del Podbrdo e del Križevac, nascono e crescono vocazioni sacerdotali. Fra Danko ha evidenziato per il sacerdote novello il messaggio evangelico secondo il quale bisogna essere sia Maria che Marta, cioè sia pregare che lavorare.
Il Provinciale della Provincia Francescana dell’Erzegovina, il Dott. fra Miljenko Šteko, ha rivolto i suoi auguri al sacerdote novello ed alla sua famiglia. Al termine, fra Serđo ha ringraziato la sua famiglia, i sacerdoti, i seminaristi, le suore, i professori e tutti i presenti. Fra Josip Serđo è nato il 15 dicembre 1986. E’ stato ordinato sacerdote il 29 giugno scorso nella chiesa dei Santi Pietro e Paolo di Mostar. 

Objavljeno: 22.07.2013.

Solennità di San Giacomo

Giovedì 25 luglio ricorre la Solennità di San Giacomo, Patrono della parrocchia di Medjugorje.
Le Sante Messe in chiesa parrocchiale verranno celebrate alle ore 7:00, 8:00 e 19:00. La Celebrazione principale - la Santa Messa solenne – si terrà alle ore 11:00 nel boschetto. La processione con la statua del Santo partirà dalla chiesa alle ore 10:45.
Il programma di preghiera serale sarà quello consueto (alle ore 18:00 la preghiera del Rosario e alle ore 19:00 la Santa Messa). Giovedì si terrà anche la consueta adorazione notturna: l’adorazione comunitaria sarà dalle ore 22:00 alle ore 23:00 ed in seguito il Santissimo resterà esposto in chiesa fino alle ore 7:00 del mattino seguente.
La parrocchia di Medjugorje è stata fondata nel 1892 ed è dedicata, fin dalla sua fondazione, a San Giacomo, Patrono dei pellegrini. 
 

Objavljeno: 22.07.2013.

I messaggi della Madonna mi hanno aiutato a comprendere Medjugorje

Tra gli altri pellegrini provenienti da alcuni paesi del mondo, i giornalisti di Radio “Mir” Medjugorje in questi giorni hanno parlato anche con quelli provenienti dal Messico. Tra loro c’era anche Theresa, che è venuta per la prima volta a Medjugorje due anni fa. Allora era venuta per curiosità, dopo aver ricevuto in dono una statua della Madonna di Medjugorje: “E’ stato tutto miracoloso. Ho avuto tempo per la Confessione, la Comunione, la preghiera, l’Adorazione e la Santa Messa. Durante una Messa, ho sentito che la Madonna stava toccando il mio cuore e mi chiedeva di convertirmi. Dopo essere ritornata da quel pellegrinaggio, ho letto molto su Medjugorje, perché sentivo di doverlo fare. Ed ora sono di nuovo qui, presso la Madre”. Theresa ha anche evidenziato che i messaggi della Madonna l’hanno aiutata a comprendere Medjugorje: “Amo venire qui soprattutto perché questo è un luogo particolare in cui è possibile entrare nel proprio cuore e stare con la Madonna nel silenzio, in cui è possibile abbandonare tutti i pesi e ascoltare soltanto Dio, senza dirgli nulla”.
 

Objavljeno: 21.07.2013.