Archivio attualita

“Sono a Medjugorje per pregare”

Simalon Kohonde, un sacerdote proveniente dal Benin in Africa, che vive ed opera in missione in Francia, in questi giorni ha visitato Medjugorje. Ha condiviso volentieri con noi la sua esperienza di Medjugorje: “Sono venuto a Medjugorje a ringraziare Dio e la Vergine Maria perché, senza il loro aiuto, non potrei svolgere la mia missione. Motivo del mio pellegrinaggio è anche il fatto che ho bisogno di pace e, prima di tutto, di preghiera. Posso dire che in pratica Medjugorje è 'il mondo intero in un unico luogo', un luogo dove possiamo pregare col cuore”.

Objavljeno: 15.05.2013.

Un pellegrinaggio di persone con particolari esigenze da Spalato

I volontari della chiesa accademica di San Filippo Neri di Spalato hanno organizzato quest’anno per la prima volta un pellegrinaggio dalla Regina della pace di Medjugorje per persone con particolari esigenze. Il pellegrinaggio si è svolto Domenica 12 maggio e vi hanno partecipato 180 pellegrini, metà dei quali erano amici e volontari.
Dopo la Santa Messa in chiesa parrocchiale, i pellegrini hanno proseguito il loro programma presso il “Villaggio della Madre”. Assistente spirituale del pellegrinaggio è stato Don Jozo Mužić mentre l’aiuto alle persone con particolari esigenze, anzitutto nel loro muoversi attorno alla chiesa ed al “Villaggio della Madre”, è stato prestato anche da alcuni membri volontari della Gioventù Francescana di Medjugorje.

Objavljeno: 14.05.2013.

Si è svolto il primo Seminario Internazionale per medici e personale paramedico a Medjugorje

Il primo Seminario Internazionale per medici e personale paramedico, cui hanno preso parte più di centocinquanta tra medici, farmacisti, tecnici, infermiere e membri del Movimento per la Vita provenienti da quindici nazioni, si è concluso Sabato 11 maggio con la celebrazione della Messa.
Il Seminario si era aperto Martedì 7 maggio 2013 ed i relatori sono stati fra Ante Vučković, Decano della Facoltà Teologica di Spalato, e fra Marinko Šakota, parroco di Medjugorje. Il tema del primo Seminario per medici e personale paramedico è stato: „Un rinnovamento spirituale per l'anima e per il corpo“.
Oltre a partecipare alle conferenze e a scambiarsi esperienze, i partecipanti al Seminario hanno anche preso parte al consueto programma liturgico di preghiera della parrocchia di Medjugorje. Nella mattinata di Mercoledì i partecipanti hanno pregato il Rosario sul Podbrdo e il Venerdì la Via Crucis sul Križevac. 

Objavljeno: 13.05.2013.

Prime Comunioni a Medjugorje

Dopo aver completato la preparazione catechetica, il 5 maggio 2013 alle ore 10:00 trenta bambini della parrocchia di Medjugorje si sono accostati a ricevere la Prima Comunione. La Santa Messa solenne è stata presieduta da fra Slaven Brekalo ed è stata abbellita dall'armonico canto del coro di bambini „Colombe della pace“ di Medjugorje Oltre alla solennità di questa celebrazione parrocchiale, la particolarità di Medjugorje è data anche dalla presenza di un gran numero di pellegrini provenienti dall'Austria, dalla Germania, dalla Svizzera, dal Brasile, dall'Inghilterra, dall'Irlanda, dagli USA, dal Canada, dalla Francia, dall'Italia, dalla Polonia, dal Libano, dall'Ungheria, dal Belgio, dalla Repubblica Ceca, dall'Olanda dalla Corea e dalla Cina. 
 

Objavljeno: 08.05.2013.

Dalla Spagna a Gerusalemme, attraverso Medjugorje

Pierre ed Esther Decazes, due giovani sposi francesi, hanno deciso di fare un interessante pellegrinaggio che, iniziato dal Santuario di San Giacomo a Santiago de Compostela in Spagna, attraverso Medjugorje, li porterà a Gerusalemme. Per arrivare a Medjugorje, Pierre ed Esther hanno camminato cinque mesi.
“Nel 2004 mi sono recato in pellegrinaggio a Santiago de Compostela, anche se allora non ero credente. Avevo un grande problema e decisi che, se si fosse risolto, sarei andato a Gerusalemme. Un anno dopo avevo trovato la fede e il mio problema si era risolto. Allora compresi che la promessa che avevo fatto era seria e che dovevo adempierla” – ci ha detto Pierre, che all’epoca era al secondo anno di medicina. Quello non era il periodo adatto per un tale cammino. Al nono anno degli studi di medicina le condizioni sono invece più favorevoli, per cui egli ha proposto anche alla sua fidanzata Esther di partire con lui. Dopo averci riflettuto, lei ha accettato l’invito e sono quindi partiti tre settimane dopo il loro Matrimonio, il dieci novembre dello scorso anno. Prevedono di arrivare a Gerusalemme il prossimo settembre.

Objavljeno: 07.05.2013.

Sacramento della Confermazione a Medjugorje

Sabato 4 maggio 2013, nella chiesa parrocchiale di San Giacomo a Medjugorje, novanta cresimandi hanno ricevuto il Sacramento della Confermazione, per mezzo del quale i battezzati vengono arricchiti del Dono dello Spirito Santo e vengono uniti più perfettamente alla Chiesa. Il Sacramento della Confermazione è stato conferito ai candidati dal Vescovo locale, Mons. Ratko Perić, durante la Santa Messa delle ore 10:00. Il giorno precedente, 3 maggio, i cresimandi, i loro padrini ed i loro genitori si erano accostati al Sacramento della Confessione.
 

Objavljeno: 06.05.2013.

Statistiche di aprile 2013

Sante Comunioni distribuite: 160 000

Sacerdoti concelebranti: 3232  (107 al giorno)

Objavljeno: 01.05.2013.

Fra Ivan Matić: “Medjugorje è un luogo di pace e di riconciliazione”

Fra Ivan Matić è un sacerdote della Provincia Francescana croata dei Santi Cirillo e Metodio, con sede a Zagabria. La strada della vita l’ha condotto dalla nativa Janjeva, in Croazia, e precisamente a Zagabria, dove è cominciato anche il suo cammino francescano, contrassegnato dal lavoro con i giovani. Ha studiato a Roma nel periodo della nascita della Gioventù Francescana e ad Assisi, da dove nel 2000 è poi nuovamente ritornato a Zagabria, nella chiesa di San Francesco a Kaptol.

Objavljeno: 30.04.2013.

Orario estivo del programma di preghiera

L’orario estivo del programma di preghiera a Medjugorje inizia il 1° Maggio. La preghiera del Rosario nella Chiesa Parrocchiale comincerà alle ore 18:00, la Santa Messa sarà alle ore 19:00 seguita dal consueto programma di preghiera a seconda del giorno della settimana. L’Adorazione Eucaristica il Mercoledì ed il Sabato inizierà alle 22:00. Il pio esercizio della Via Crucis sul Križevac del Venerdì inizierà alle 16:00 e la preghiera domenicale del Rosario sul Podbrdo inizierà alle ore 16:00.

Objavljeno: 29.04.2013.

Fra Robert Bahčič: “A Medjugorje le persone avvertono una pace interiore”

Fra Robert Bahčič, membro della Provincia Francescana Slovena, è stato a Medjugorje alla fine di aprile. Negli ultimi sette anni, fra Robert ha vissuto nella Curia Generalizia Francescana di Roma, di cui è stato guardiano per i primi tre anni. Nel medesimo tempo è stato anche responsabile del bollettino “Fraternitas”, che riporta notizie sull’opera dei frati nel mondo. “Sono venuto più volte a Medjugorje, ma per la prima volta ora mi sono preso del tempo per me. Qui ho trovato molta fede. A Medjugorje c’è qualcosa che attira le persone a pregare e riflettere: qui essi avvertono una pace interiore. Questa è una ricchezza che va diffusa” – ha detto fra Robert. 

Objavljeno: 29.04.2013.

Magnus MacFarlane-Barrow: “Medjugorje ha cambiato completamente la mia vita”

Lo scozzese Magnus MacFarlane-Barrow è il fondatore dell’organizzazione umanitaria “Mary's meals” (“I pasti di Maria”). Tale movimento globale è iniziato nel 2002 col progetto di nutrire duecento bambini affamati in Malawi. “I pasti di Maria” procurano oggi il nutrimento quotidiano a circa settecentotrentamila bambini in sedici regioni dell’Africa, dell’Asia, dell’Europa, dell’America meridionale e del Kariba.

Objavljeno: 28.04.2013.

Fra Andrea Murabale dal Congo ha visitato Medjugorje

Fra Andrea Murabale, vicario della Provincia Francescana del Congo, è stato a Medjugorje in questi giorni. Ci ha detto che, in una parte del Congo, i primi missionari furono proprio croati ed ha ricordato in particolare il defunto fra Jozo Vasilj, che ha lasciato tracce profonde in quella terra.
Fra Andrea ha anche parlato delle numerose vocazioni nella sua patria, della vita in Congo e dell’esperienza di Medjugorje: “Fra Jozo ha fatto molte opere buone in Congo. Mi ricordo di lui come di una persona eccezionale. L’ho incontrato per la prima volta nel 1989, quando ero in noviziato. La prima cosa che ho notato di lui è stata la sua intelligenza e la cordialità con cui ci parlava. La sera era arrivato in noviziato ed il mattino seguente conosceva già i nomi di tutti noi venti novizi. E’ stato mio professore ed educatore per sei anni interi e le sue lezioni erano così vive che era una gioia ascoltarle. Oltre a questo, ricordava la data di compleanno di ciascun novizio e studente e non ha mai omesso di farci gli auguri”.
Continuando a parlare di fra Jozo, che è nato a Medjugorje, fra Andrea ha ricordato in particolare il suo senso di fraternità e l’amore che dimostrava nei confronti dei fratelli: “Era un uomo d’amore. Una volta ci siamo recati insieme in carcere e fra Jozo, vedendo un detenuto che non aveva di che vestirsi, si è tolto la camicia e l’ha data a lui”.
Per fra Andrea questo è stato il secondo pellegrinaggio a Medjugorje, riguardo al quale ha detto: “Questo è veramente un luogo di preghiera. I francescani di Medjugorje mi parlano spesso dei missionari croati, il che rappresenta per me un’eccezionale occasione di ricordare incontri con uomini che così tanto hanno contribuito al bene del mio popolo. Qui è veramente bello per me”. 

Objavljeno: 24.04.2013.

ESPERIENZE DI PELLEGRINI

Complice l’avvento di giornate più belle, in questo tempo post pasquale ci sono sempre più pellegrini a Medjugorje. I giornalisti di Radio “Mir” Medjugorje hanno parlato con alcuni di loro. “Mi chiamo Maria Degola e vengo da Verona. Sono a Medjugorje già per la terza volta. Sono venuta la prima volta nel 1990 ed allora, durante un’apparizione, ho sperimentato un totale silenzio, nonostante la moltitudine di persone presente all’apparizione. Riflettevo sul motivo per cui ero venuta allora. La mia seconda visita a Medjugorje è avvenuta nel 2003, dopo la morte di mio marito e di mia figlia, che aveva solo trentaquattro anni. Una mia amica mi ha detto: 'Maria, vai a Medjugorje, perché Dio ti aiuti a superare tutto'. E così è stato… Questa volta sono venuta con mio figlio Francesco, che ha la sindrome di Down. L’anno scorso siamo stati a Fatima, mentre quest’anno siamo qui a Medjugorje”.

Objavljeno: 18.04.2013.

Nuovo Provinciale della Provincia Francescana dell’Erzegovina

Nella Provincia Francescana dell’Erzegovina è stato designato un nuovo Governo. Come Provinciale è stato scelto il nostro direttore del Centro informativo, fr. Miljenko Šteko. Ci felicitiamo con Fr. Miljenko e gli auguriamo successo nel suo compito, la Benedizione di Dio e l’intercessione della Regina della Pace nell’esercizio di questo servizio di responsabilità.
 

Objavljeno: 10.04.2013.

Pasqua con numerosi pellegrini a Medjugorje

Tra i pellegrini che sono stati a Medjugorje nel corso delle feste pasquali, abbiamo incontrato l’indiano P. Manoj Pathiyil che al momento vive in Germania, dove studia Teologia. Questa è la sua prima visita a Medjugorje. In India aveva sentito parlare delle apparizioni di Medjugorje. Giunto in Germania ha nuovamente sentito parlare di Medjugorje.  (photo)

Objavljeno: 02.04.2013.