Archivio attualita

Rappresentazione “Negli anni della fame” il 19 gennaio a Medjugorje

Domenica 19 gennaio, alle ore 19:30, presso il Salone “Beato Giovanni Paolo II”, (o Salone giallo) di Medjugorje, la Sezione Drammaturgica “HKUD Didak” di Gradnići metterà in scena una Rappresentazione intitolata “Negli anni della fame”. Ne è autore fra Ante Marić, mentre la regia è di Tina Laco. La Rappresentazione tratta dei difficili anni della fame verificatisi in Erzegovina durante la Prima Guerra Mondiale, della miracolosa comparsa di fra Didak e di come la fede e la serenità umana trovino la forza per continuare a vivere. L’ingresso è gratuito. La rappresentazione “Negli anni della fame” è stata messa in scena per la prima volta nel 2011, durante le “Giornate di fra Didak”, e finora è stata rappresentata alcune volte.

Objavljeno: 12.01.2014.

Il grande coro della parrocchia di Medjugorje è stato a Roma

Dal 3 al 9 gennaio 2014, il grande coro della parrocchia di Medjugorje, diretto da suor Irene Azinović, è stato in pellegrinaggio a Roma. Nel corso di questo viaggio tradizionale, i membri del coro hanno visitato anzitutto Padova e, presso il Santuario di San Leopoldo B. Mandić, hanno partecipato alla Santa Messa celebrata da don Donald Marković. A Roma, essi hanno poi visitato le Basiliche di San Pietro e di San Paolo, quella di San Giovanni in Laterano e quella di Santa Maria Maggiore. Col loro canto hanno poi arricchito la Santa Messa celebrata, presso la chiesa di San Girolamo, da Mons. Jure Bogdan, Rettore del locale Istituto Croato. Hanno visitato, in seguito, le Catacombe di San Callisto, dove hanno fatto visita al sepolcro di Santa Cecilia, Patrona della musica sacra. Con il loro canto, essi hanno poi arricchito anche le Sante Messe celebrate a Monte Cassino e ad Assisi. Papa Francesco continua ad entusiasmare i fedeli ed ha fatto gioire anche i membri del grande coro di Medjugorje. Durante l’Udienza generale dell’8 gennaio scorso, mentre la papamobile stava percorrendo piazza San Pietro, anche i membri del coro “Regina della pace” di Medjugorje erano tra i numerosissimi pellegrini.

Objavljeno: 11.01.2014.

I coniugi Giuseppe Magnoni i Maria Luigia Giochin: “Medjugorje è la nostra seconda casa”

I coniugi Giuseppe Magnoni  i Maria Luigia Giochin portano pellegrini dall’Italia a Medjugorje. Hanno tre figli: uno sposato, uno sacerdote e una figlia suora. Ci hanno testimoniato che due dei loro figli si sono consacrati grazie a Medjugorje, mentre l’altro figlio sposato e la loro nuora si sono conosciuti durante un pellegrinaggio a Medjugorje. Giuseppe e Maria Luigia, venticinque anni fa, hanno fondato un gruppo di preghiera. Giuseppe è venuto per la prima volta a Medjugorje durante la guerra, mentre sua moglie è venuta per la prima volta nel 2000. Il primo incontro di Giuseppe con Medjugorje è stato un incontro con i profughi, con i soldati: “Quello che mi ha impressionato sono stati quei soldati che venivano qui a cercare la pace. Qui abbiamo trovato un’oasi di pace in seguito alla guerra. Una volta tornato a casa, ero amareggiato per la guerra e per tutti quegli avvenimenti, ma ero anche gioioso e tranquillo grazie all’incontro con Medjugorje, grazie all’incontro con la Madonna”, ha affermato Giuseppe. Sua moglie Maria Luigia ha sottolineato che, quando suo marito è tornato per la prima volta da Medjugorje, ha visto in lui gioia e pace: “Io non venivo, ma vivevo Medjugorje. Avevo paura di portare pellegrini a Medjugorje, avevo bisogno di una buona guida spirituale.

Objavljeno: 10.01.2014.

Dalla Spagna a Medjugorje in bicicletta

Numerosi pellegrini vengono a Medjugorje con vari mezzi di trasporto. A metà Dicembre 2013 abbiamo ricevuto una visita interessante. Lo spagnolo ventiquattrenne Bosco Gorbena è giunto a Medjugorje in bicicletta. Ha viaggiato per tre mesi e mezzo ed il suo pellegrinaggio è stato una particolare ricerca di se stesso e del buon Dio. “Sono partito lo scorso 28 agosto, dopo aver concluso gli studi di veterinaria. Volevo andare in Turchia passando per Medjugorje, poiché in precedenza avevo sentito parlare di questo luogo dalla mia famiglia, che era stata qui. Mio zio e mia zia si sono convertiti qui e mi hanno sempre parlato di Medjugorje. Non sono riuscito ad arrivare in Turchia, ma sono giunto fino a Medjugorje ed è stato un viaggio meraviglioso. Le persone restavano sorprese vedendomi trasportare molte cose per il viaggio. Si interessavano di dove fossi diretto e mi chiedevano da dove venivo”, ci ha detto il giovane pellegrino spagnolo Bosco, che ha sottolineato che a Medjugorje l’ha colpito soprattutto la fede che è visibile ad ogni passo.

Objavljeno: 08.01.2014.

A Medjugorje per la prima volta

All’inizio del mese di Gennaio 2014, l’Ufficio informazioni di Medjugorje registra l’arrivo di pellegrini provenienti dalla Polonia, dalla Slovacchia, dalla Repubblica Ceca, dagli USA, dall’Italia, dalla Corea, dalla Cina, dalla Germania, dall’Austria, dalla Francia e dall’Argentina. Abbiamo incontrato una pellegrina di nome Blanka proveniente dalla Repubblica Ceca, che sta visitando Medjugorje per la prima volta ed è molto grata che questo suo desiderio si sia realizzato. Aveva sentito parlare di questo luogo e delle apparizioni della Madonna negli anni Novanta, ma allora non si era decisa a venire. Ha testimoniato che era questo il tempo giusto per venire e che la Regina della pace ha chiamato lei e gli altri pellegrini di Medjugorje. 

Objavljeno: 07.01.2014.

Benedizione dei locali parrocchiali di Medjugorje

Lunedì 6 gennaio 2014 a Medjugorje è stata solennemente celebrata la Solennità dell’Epifania. Oltre ai parrocchiani, erano presenti pellegrini provenienti dalla Francia, dagli USA, dall’Italia e dall’Argentina. In quella giornata sono state celebrate tre Sante Messe in croato ed una rispettivamente in italiano, francese ed inglese. Solitamente, nella parrocchia di Medjugorje, la benedizione delle case si svolge nel Tempo di Natale, mentre nel giorno dell’Epifania vengono benedetti i locali parrocchiali. Quel giorno, per la benedizione, accompagnata dalla preghiera e dall’esecuzione di canti natalizi, si sono riuniti fra Marinko Šakota, fra Karlo Lovrić, fra Ivan Landeka, fra Hrvoje Miletić e le suore francescane che prestano servizio in questa parrocchia. Sono stati benedetti anche i locali di Radio “Mir” Medjugorje, dove fra Karlo Lovrić, via etere, ha impartito una benedizione a tutta la parrocchia, agli operatori e a tutti gli ascoltatori.

Objavljeno: 07.01.2014.

Statistica della parrocchia di Medjugorje per l’anno 2013

Nel corso di un programma a Radio “Mir” Medjugorje, il parroco fra Marinko Šakota ha parlato della Veglia di Capodanno a Medjugorje e si è soffermato sul 2013. Egli ha detto che, per ciò che concerne i pellegrini, l’anno passato non si differenzia dai precedenti. Nel 2013 a Medjugorje sono state distribuite in totale 1 876 800 Sante Comunioni e 38 655 sacerdoti hanno concelebrato le Sante Messe. Nel 2013, nella parrocchia di Medjugorje, sono stati battezzati 63 bambini (di cui 28 bambine e 35 bambini). Nel corso dell’anno trascorso sono decedute 49 persone (29 donne e 20 uomini) e si sono sposate 33 coppie.
Il 5 Maggio 2013 hanno ricevuto la Prima Comunione 30 bambini, mentre il 4 maggio 2013 hanno ricevuto il Sacramento della Cresima 90 ragazzi.

Objavljeno: 06.01.2014.

Statistiche di Dicembre 2013

Sante Comunioni distribuite: 73 000

Sacerdoti concelebranti: 1134  (36 al giorno)

Nel 2013 sono state distribuite in totale 1 876 800 Sante Comunioni, mentre alle Sante Messe hanno concelebrato 38 655 Sacerdoti.

Objavljeno: 01.01.2014.

Il nuovo anno 2014 è stato atteso nella preghiera e nel canto

Oltre ai parrocchiani, migliaia di pellegrini da tutto il mondo hanno atteso nella preghiera e nel canto l’arrivo del nuovo anno 2014 a Medjugorje. Erano presenti gruppi provenienti dall’Austria, dalla Germania, dalla Repubblica Ceca, dalla Slovacchia, dall’Italia, dalla Romania, dagli USA, dall’Inghilterra, dalla Francia, dalla Polonia, dalla Spagna, dalla Lituania, dall’Ucraina, dalla Cina e dal Libano. Insieme a loro, si è riversata a Medjugorje in preghiera una moltitudine di giovani della Croazia e della Bosnia Erzegovina.

Objavljeno: 01.01.2014.

Si è svolto il concerto natalizio della parrocchia di Medjugorje

Domenica 29 dicembre, presso il salone “Beato Giovanni Paolo II di Medjugorje, si è svolto un concerto natalizio in cui, oltre ad artisti della parrocchia di Medjugorje, si sono esibiti anche numerosi ospiti, tra cui vale senza dubbio la pena citare Doris Dragović, Zorica Kondža e Ivan Mikulić. Il concerto è stato organizzato dall’Ufficio parrocchiale di Medjugorje, in collaborazione con le Comunità locali di Medjugorje e Bijakovići. L’onore di dichiarare ufficialmente aperto il concerto è spettato al parroco di Medjugorje, fra Marinko Šakota, che all’inizio ha salutato tutti i presenti ed ha augurato loro un buon Natale. Durante il concerto si sono esibiti anche il grande coro parrocchiale della parrocchia di Medjugorje, il gruppo femminile “Smilje“, la Gioventù Francescana di Medjugorje, il gruppo “Subrenum”, il coro di bambini “Colombe della pace”, la sezione folcloristica di Šurmanci, l’orchestra di tamburi di Šurmanci, fra Karlo Lovrić, la piccola poetessa Ivana Buntić, il gruppo folcloristico “San Marco” di Vionica e Stjepan Yesseta. Anche il gruppo “Luka” di Ploče, attraverso i suoi canti, ha presentato al pubblico la propria esperienza del Natale. Il concerto è stato condotto da Sanja Pehar e Robert Pehar ed, alla sua conclusione, il piacevole stare insieme è proseguito con un rinfresco allestito per l’occasione. (foto)

Objavljeno: 30.12.2013.

Iniziativa natalizia della Gioventù Francescana di Medjugorje

Anche quest’anno, la Gioventù Francescana di Medjugorje ha organizzato un’iniziativa natalizia denominata “Qualunque cosa avete fatto a uno di questi i miei fratelli più piccoli, l’avete fatta a me”, allo scopo di rendere più bello il Natale anche per coloro che, anche quest’anno, ne avevano più bisogno. Perciò i membri della sezione creativa della Gioventù Francescana hanno realizzato quasi ogni giorno delle Corone d’Avvento, componendone così un gran numero, e le hanno poi vendute nei Sabati e nelle Domeniche di Avvento. Con i soldi raccolti hanno reso più belle le feste per i parrocchiani più poveri della parrocchia di Medjugorje. La Gioventù Francescana di Medjugorje si è sviluppata da un gruppo di giovani, allora guidato da Slavko Barbarić. Oggi, all’interno della Gioventù Francescana, oltre ad una sezione musicale, ne operano anche una drammaturgica, una mediatica, una dedicata alla lettura, una di preghiera, una creativa, una caritativa, una sportiva e una dedicata all’ecologia. Con la loro opera, i giovani della Gioventù Francescana di Medjugorje rendono più belli i diversi eventi che si tengono in questa parrocchia famosa nel mondo.

Objavljeno: 30.12.2013.

Veglia di Capodanno a Medjugorje

Per la Veglia di preghiera di Capodanno, Medjugorje attende alcune migliaia di pellegrini, soprattutto giovani, da ogni parte del mondo. Martedì 31 dicembre 2013, giorno di San Silvestro, la notte di preghiera inizierà alle ore 17:00 con il Rosario. La Santa Messa serale di ringraziamento per l’anno trascorso sarà alle ore 18:00 e, al termine, la Comunità “Cenacolo” metterà in scena il Presepe Vivente nello spazio antistante alla chiesa. La Veglia di preghiera davanti al Santissimo inizierà alle ore 22:00 e sarà seguita dalla Santa Messa solenne. Anche quest’anno, la trasmissione audio-video dell’intero programma potrà essere seguita anche nell’ampio Salone “Beato Giovanni Paolo II”. La Veglia di preghiera dalla chiesa parrocchiale di San Giacomo verrà trasmessa in diretta anche da Radio “Mir” Medjugorje.

Objavljeno: 30.12.2013.

Mara e Jure Vasilj di Medjugorje hanno celebrato le Nozze di Diamante

Sabato 28 dicembre 2013, Mara e Jure Vasilj di Medjugorje hanno celebrato le loro nozze di diamante (sessant’anni di Matrimonio). Nella Cappella dell’Adorazione di Medjugorje, alle ore 14:00, essi hanno rinnovato le loro promesse matrimoniali dinanzi al parroco di Medjugorje, fra Marinko Šakota, ed alla presenza dei membri della loro famiglia, degli amici e dei parrocchiani. I coniugi Vasilj hanno confermato che, dopo sessant’anni di amore e fedeltà, continueranno a rispettarsi ed amarsi reciprocamente per tutti i giorni della loro vita, nel bene e nel male. Essi si sono sposati il 28 dicembre 1953 nella parrocchia di San Giacomo a Medjugorje. Li ha uniti in Matrimonio fra Jure Zlopaša, allora sacerdote a Medjugorje. I due coniugi, dopo il Matrimonio, hanno proseguito la loro vita comune a Sarajevo e, nel 1987, hanno fatto ritorno nella nativa Medjugorje. Jure è conosciuto anche come addetto da molti anni all’ornamento della chiesa di Medjugorje. 

Objavljeno: 29.12.2013.

CONCERTO NATALIZIO DELLA PARROCCHIA DI MEDJUGORJE

Domenica 29 dicembre 2013, presso il Salone “Beato Giovanni Paolo II” (Salone giallo) alle ore 19:30, si terrà il concerto natalizio della parrocchia di Medjugorje. Durante il concerto si esibiranno: Zorica Kondža, Doris Dragović, Ivan Mikulić, il gruppo “Luka”, il gruppo “Subrenum”, il gruppo “Smilje”, il grande coro di Medjugorje, le “Colombe della pace”, Robert Pehar, Ivana Buntić, Stjepan Yeseta, alcuni giovani strumentisti, il gruppo folcloristico di Medjugorje, il gruppo folcloristico “San Marco” di Vionica, la sezione folcloristica di Šurmanci, l’orchestra di tamburi di Šurmanci, la Gioventù Francescana di Medjugorje ed altri ospiti a sorpresa. Chi lo vorrà, potrà anche dare un’offerta per il Villaggio della Madre.
 

Objavljeno: 28.12.2013.

ORDINAZIONE DIACONALE

Il 26 dicembre 2013, Festa di Santo Stefano Diacono e Protomartire, nella chiesa di Čerin gremita di fedeli, il Vescovo, Mons. Ratko Perić, ha conferito alle ore 18:00 l’Ordine del Diaconato a tre nostri seminaristi: fra Hrvoje Miletić, originario della parrocchia di tutti i Santi di Sesvete (Zagabria), fra Dario Galić, originario della parrocchia di Santo Stefano di Donja Blatnica (Čerin), e fra Goran Azinović, originario della parrocchia di San Giacomo il Maggiore di Medjugorje. Oltre al Vescovo ed al Provinciale fra Miljenko Šteko, alla Santa Messa hanno concelebrato una trentina di sacerdoti e vi hanno preso parte seminaristi e novizi, insieme ai parenti degli ordinanti e ad un gran concorso di Popolo di Dio.

Objavljeno: 28.12.2013.