Archivio attualita

Si è svolto il Terzo Seminario per formatori e responsabili delle fraternità della Gioventù Francescana

Dal 7 al 9 marzo scorso, si è svolto a Medjugorje il Terzo Seminario Nazionale per formatori e responsabili delle fraternità della Gioventù Francescana, sul tema: “Chi ama Cristo è pieno di gioia” (Papa Francesco). Al Seminario hanno preso parte circa centodieci membri della Gioventù Francescana, provenienti da varie zone della Bosnia Erzegovina. Erano presenti anche fra Danijel Rajić, assistente spirituale nazionale di Bosnia Erzegovina, fra Slaven Brekalo, assistente spirituale zonale della Gioventù Francescana di Erzegovina, e Marta Radoš, rappresentante del Consiglio Nazionale della Gioventù Francescana della Croazia. Lo scopo del Seminario era soffermarsi sull’importanza della formazione nelle fraternità, con particolar riferimento a quella durante il primo tempo di conoscenza delle fraternità.
Il Seminario è iniziato con il raduno dei partecipanti presso il Salone “Beato Giovanni Paolo II”, seguito dalla Santa Messa nella chiesa parrocchiale di Medjugorje. I partecipanti hanno anche preso parte ad alcune conferenze e, durante il lavoro a gruppi, si è discusso tra l’altro dell’attuale formazione nelle fraternità locali, delle difficoltà con le quali i responsabili della Gioventù Francescana si stanno confrontando e delle possibili soluzioni dei problemi presenti.  

Objavljeno: 11.03.2014.

Rudolph Karg: “Venire a Medjugorje mi ha cambiato la vita”

Il cinquantasettenne tedesco Rudolph Karg, viene a Medjugorje fin dall’inizio delle apparizioni. Ci ha testimoniato che, nel 1984, la sorella gli ha descritto Medjugorje in modo dettagliato e che, su richiesta di lei, lui ha poi visitato questo luogo. Ci ha detto che quella venuta a Medjugorje gli ha cambiato la vita: “Sono venuto ed ho capito che qui stava venendo la Madonna. Quello è stato un grande dono per me”, ha sottolineato, Rudolph che, durante la guerra, con dei suoi amici ed un’organizzazione, ha portato aiuto in molti luoghi della Bosnia Erzegovina.

Objavljeno: 09.03.2014.

L’incontro internazionale degli organizzatori di pellegrinaggi, delle guide di centri della pace e di gruppi caritativi e di preghiera legati a Medjugorje si è concluso con la Santa Messa

Venerdì 7 marzo, con la Santa Messa presieduta da fra Marinko Šakota, parroco della parrocchia di Medjugorje, si è concluso a Medjugorje il ventunesimo incontro internazionale degli organizzatori di pellegrinaggi, delle guide di centri della pace e di gruppi caritativi e di preghiera legati a Medjugorje. Fra Marinko, che è stato anche il relatore del seminario di quest’anno, nella sua omelia ha esposto quello su cui i partecipanti al seminario hanno meditato nei giorni scorsi: “Abbiamo riflettuto sul punto in cui sbagliamo. Il problema nasce quando ci appoggiamo solo su noi stessi. Per questo Maria ci è di esempio e per questo il tema del nostro seminario è stato ’Ecco tua Madre’: affinché impariamo da lei, impariamo come lei sta operando e quello che ci sta dicendo. Lei fa tutto con Gesù, con Dio. Svolgendo i nostri temi abbiamo potuto vedere che è importante vivere con Gesù. La Regina della pace qui ci dice questo”. L’incontro, a cui hanno partecipato circa duecentocinquanta persone provenienti da diciassette paesi, si è svolto dal 3 al 7 marzo, ed il suo programma è consistito in conferenze, in dialoghi col relatore, nel salire in preghiera il Križevac e la Collina delle apparizioni e nel prendere parte al programma serale liturgico di preghiera presso la chiesa di San Giacomo a Medjugorje. (foto)

Objavljeno: 07.03.2014.

Testimonianza di Alfred Heck: “Per noi è importante che coloro che sono stati a Medjugorje vivano lo spirito di questo luogo”

All’incontro degli organizzatori di pellegrinaggi, delle guide di centri della pace e di gruppi caritativi e di preghiera legati a Medjugorje ha partecipato anche Alfred Heck dalla Germania. Egli partecipò anche al primo di questi incontri, che volentieri ha ricordato: “Eravamo cinquanta persone da diversi paesi. Regnava un’atmosfera di famiglia. La mia esperienza personale è che nel corso degli anni cambiano i francescani, ma ognuno di loro ci ha lasciato l’impressione di averci guidato durante il seminario con amore e cordialità”. Alfred ha testimoniato che a Colonia opera attivamente un piccolo centro di Medjugorje.

Objavljeno: 06.03.2014.

Esperienze di partecipanti all’incontro degli organizzatori di pellegrinaggi, delle guide di centri della pace e di gruppi caritativi e di preghiera a Medjugorje

Tra i partecipanti al ventunesimo incontro internazionale degli organizzatori di pellegrinaggi, delle guide di centri della pace e di gruppi caritativi e di preghiera legati a Medjugorje, che si sta svolgendo in questi giorni, vi è pure Magdalena Kolar di Baden Wettingen (Svizzera). Magdalena porta pellegrini a Medjugorje da decenni: “Si potrebbe dire che si è più grandi testimoni della fede quando si testimonia Dio, si testimonia la Madonna alle persone con il proprio esempio di fede e noi, come gruppo, siamo concretamente orientati alla preghiera. Risulta un po’ più difficile raccogliere le persone a causa dei costi o delle ferie. Tutti coloro che vengono sono spronati a farlo e ripartono da Medjugorje con esperienze meravigliose. Questo è uno stimolo per tutti noi e per tutti quelli che si uniscono a noi nel gruppo di preghiera”, ha affermato Magdalena, aggiungendo che per due anni non ha partecipato a questo incontro a causa di problemi di salute:

Objavljeno: 05.03.2014.

Ventunesimo Incontro Internazionale degli organizzatori di pellegrinaggi, delle guide di centri della pace e gruppi di preghiera

Lunedì 3 marzo, con la registrazione dei partecipanti, è iniziato a Medjugorje il Ventunesimo Incontro Internazionale degli organizzatori di pellegrinaggi, delle guide di centri della pace e di gruppi caritativi e di preghiera legati a Medjugorje, alla cui prima giornata stanno partecipando circa duecentocinquanta persone provenienti da diciassette paesi: Italia, USA, Inghilterra, Irlanda, Russia, Lituania, Ucraina, Francia, Spagna, Corea, Germania, Austria, Svizzera, Polonia, Slovenia, Croazia e Bosnia Erzegovina. L’incontro è caratterizzato dal tema “Ecco tua Madre” ed il relatore del seminario di quest’anno è fra Marinko Šakota, parroco della parrocchia di Medjugorje.

Objavljeno: 04.03.2014.

Quaresima 2014

Il 5 marzo 2014, Mercoledì delle Ceneri, nella Chiesa Cattolica inizierà la Quaresima, tempo di preparazione alla Pasqua della durata di quaranta giorni. Quel giorno, durante le Sante Messe mattutine e nel corso di quella serale, si svolgerà il Rito dell’imposizione delle Ceneri, segno visibile di accoglienza dell’impegno al digiuno e alla penitenza. Il Mercoledì delle Ceneri sono obbligatori il digiuno e l’astinenza. Particolarità del tempo quaresimale è la meditazione della Passione di Cristo, principalmente nel pio esercizio della Via Crucis.
L’orario in cui tale pio esercizio si terrà nella parrocchia di Medjugorje sarà il seguente:

il Venerdì

alle ore 14:00 si terrà la Via Crucis sul Križevac mentre, nella chiesa parrocchiale di San Giacomo, essa si terrà dopo la Santa Messa serale delle ore 18:00. Nelle chiese filiali (a Šurmanci, Vionica e Miletina) la Via Crucis sarà invece pregata il Venerdì alle ore 16:00.
 

Objavljeno: 03.03.2014.

Statistiche di Febbraio 2014

 

Sante Comunioni distribuite: 28 800

Sacerdoti concelebranti: 623 (22 al giorno)

Objavljeno: 01.03.2014.

21-esimo INCONTRO INTERNAZIONALE DEGLI ORGANIZZATORI DI PELLEGRINAGGI, GUIDE DEI CENTRI DELLA PACE E DEI GRUPPI DI PREGHIERA, PELLEGRINAGGI E CARITÀ DI MEĐUGORJE

Il 21. incontro internazionale di organizzatori di pellegrinaggi, guide dei centri della pace, gruppi di preghiera e carità legati a Međugorje si svolgerà a Medjugorje dal 3 al 7 marzo 2014.  Il tema dell’incontro sarà:


“Ecco la tua Madre” (Gv 19, 27)

PROGRAMMA

Objavljeno: 25.02.2014.

I membri del gruppo musicale “Antonius” di Sarajevo a Medjugorje

I membri del gruppo musicale “Antonius” di Sarajevo sono stati recentemente a Medjugorje. In quell’occasione sono stati anche ospiti di Radio “Mir” Medjugorje. Questa equipe giovanile unita, gioiosa e loquace ha reso testimonianza della sua attività, della sua opera di testimonianza attraverso la musica religiosa, delle benedizioni ricevute in cinque anni di attività ed ha legato il tutto con un canto nato nel cuore dei suoi membri. Frutto del loro lavoro è l’album “Deus meus et omnia – Dio mio e mio tutto”, uscito nel 2011, che raccoglie undici canti.

Objavljeno: 22.02.2014.

Ritiro Spirituale per i parrocchiani della parrocchia di Medjugorje

 

Anche quest’anno, e precisamente nei giorni 21, 22 e 23 febbraio prossimi (Venerdì, Sabato e Domenica),  organizzeremo un Ritiro Spirituale della nostra parrocchia In quei giorni ogni sera, presso la chiesa di San Giacomo a Medjugorje, ci sarà la preghiera del Rosario alle ore 17:00 e la Santa Messa alle ore 18:00. Dopo la Santa Messa, presso il Salone “Beato Giovanni Paolo II” (Salone giallo), si terranno una conferenza ed uno scambio di esperienze. Il Ritiro Spirituale sarà guidato dai francescani che svolgono il loro servizio nella parrocchia di Medjugorje.
Partecipiamo e rinnoviamoci spiritualmente!
 

Objavljeno: 18.02.2014.

Incontro di postulanti

Sabato 15 febbraio 2014 i postulanti della Provincia Francescana di Bosna Srebrena hanno reso visita, a Mostar, ai postulanti della Provincia Francescana di Erzegovina. I postulanti di Visoko ed il loro maestro fra Danijel Rajić erano attesi da otto postulanti e dal loro maestro fra Stanko Mabić.

Objavljeno: 17.02.2014.

Danko Kustura di Spalato: “A Medjugorje il cuore si riempie di amore, di gioia e di pace”

Danko Kustura di Spalato è venuto per la prima volta in pellegrinaggio a Medjugorje poco dopo l’inizio delle apparizioni ed ha continuato a venire almeno due volte l’anno. Ha vissuto tutta la sua vita cristianamente, ma i pellegrinaggi a Medjugorje hanno ravvivato la sua fede. Egli legge regolarmente la stampa cattolica e regala puntualmente ai suoi amici e parenti l’abbonamento annuale a “Glasnik mira”, attingendo alla sua modesta pensione. Ci ha detto che la voce delle apparizioni di Medjugorje si è sparsa come il vento Egli è venuto per la prima volta in pellegrinaggio a Medjugorje il 10 aprile 1983:

Objavljeno: 12.02.2014.

Santa Messa per i frati ed i parrocchiani uccisi della parrocchia di Medjugorje

Lunedì 10 febbraio, Festa del Beato Cardinale Aloizije Stepinac, nella chiesa parrocchiale di San Giacomo a Medjugorje, è stata celebrata una Santa Messa per i frati di questa parrocchia che furono uccisi nel corso della Prima, della Seconda Guerra Mondiale e del periodo post-bellico, come pure per i parrocchiani morti nella Prima e nella Seconda Guerra Mondiale e in quella avvenuta in patria. Ancora oggi il luogo in cui riposano le spoglie mortali di molti è sconosciuto, ma il loro ricordo vive nella preghiera dei fedeli. La Santa Messa serale delle ore 18:00, presso la chiesa parrocchiale di Medjugorje, è stata presieduta da fra Ivan Dugandžić e concelebrata da sei sacerdoti.

Objavljeno: 11.02.2014.

Gli “Apostoli della Pace” a Medjugorje

I membri del gruppo “Apostoli della Pace” di Zagabria e Mađarevo sono stati recentemente a Medjugorje. In quell’occasione essi hanno visitato anche Radio “Mir” Medjugorje raccontando com’è iniziato il loro cammino, com’è lodare il Signore col canto ed anche la loro personale esperienza di Medjugorje. Essi hanno evidenziato che, ogni volta che vengono a Medjugorje, sentono una pace che non può essere descritta a parole: “È sempre bello venire a Medjugorje, ricaricare le batterie e poi tornare nella quotidianità, tra gli impegni, con la benedizione di Maria che è presente ad ogni passo. A Medjugorje si percepisce una gioia particolare, un amore particolare”, hanno affermato i giovani membri del gruppo “Apostoli della Pace”. Il gruppo di musica religiosa “Apostoli della Pace” è stato costituito nel 2000 ed ha animato numerosi incontri di preghiera.

Objavljeno: 11.02.2014.