Archivio attualita

Solennità dell’Assunta a Medjugorje

A Medjugorje la Solennità dell’Assunzione della Beata Vergine Maria al cielo è stata celebrata solennemente, alla presenza di un numero particolarmente grande di pellegrini locali e stranieri.
I pellegrini, la maggior parte dei quali giovani, sono arrivati a piedi a Medjugorje durante tutta la notte, si sono confessati ed hanno partecipato alle Sante Messe. La prima Santa Messa è stata celebrata alle ore 6:00 in una chiesa gremita. Per la Solennità dell’Assunta erano presenti a Medjugorje pellegrini provenienti dalla Germania, dall’Inghilterra, dagli USA, dall’Irlanda, dal Canada, dall’Italia, dalla Francia, dalla Spagna, dalla Repubblica Ceca, dalla Slovacchia, dalla Polonia e, naturalmente, dalla Croazia. (foto)

Objavljeno: 19.08.2013.

“Medjugorje mi ha aiutato a capire il Vangelo”

Stefano Rotondo è un medico italiano. Aveva sentito parlare di Medjugorje già all’inizio delle apparizioni ed è venuto per la prima volta in pellegrinaggio dalla Regina della pace già nel 1983. Egli ci ha testimoniato che, dopo quel pellegrinaggio, la sua vita è cambiata radicalmente.
“Ho capito allora che era molto importante trovare Dio là dove vivevo e che potevo ritrovare la gioia di un incontro semplice con Dio. Sono venuto per la prima volta nel 1983, ed oggi per me Medjugorje si trova là dove vivo. Medjugorje mi ha aiutato a capire il Vangelo e a viverlo nella vita quotidiana.

Objavljeno: 12.08.2013.

Sento ogni giorno la grazia della Madonna e di Gesù

Agnes Nick vive in Canada già da vent’anni. In questi giorni si è realizzato per lei il desiderio di venire a Medjugorje, che nutriva da molti anni.
“Sento la grazia della Madonna e di Gesù ogni giorno della mia vita. Faccio parte di un gruppo di preghiera di Saint Tomas a Toronto che si chiama “Maria promuove il sacerdozio”. Ci riuniamo ogni Mercoledì sera. Preghiamo il Rosario alla Beata Vergine Maria e leggiamo i suoi messaggi da Medjugorje. Da quando faccio questo sento che sopporto tutte le difficoltà della vita con facilità: ti affidi a Dio e a Sua Madre, essi conoscono tutti i nostri bisogni. Loro ci aiutano sempre nelle nostre necessità”, ha detto Agnes.

Objavljeno: 11.08.2013.

Cliffored Azize e Charles Kinnane: “Siamo venuti a realizzare un nuovo documentario su Medjugorje”

Al Festival dei Giovani hanno testimoniato persone da tutto il mondo, di diverse specializzazioni e vocazioni. Tra coloro che hanno testimoniato abbiamo incontrato anche due giovani provenienti da New York, negli USA. Si chiamano Cliffored Azize e Charles Kinnane.
Alcuni anni fa, loro due hanno fondato la casa di produzione „Grasfids films“, che realizza documentari, di cui uno dei più conosciuti è certamente “Child 31”. Tale sconvolgente documentario tratta del grande progetto con cui “Mary’s Meals” – “I pasti di Maria” – sta aiutando più di 700.000 bambini in 16 stati del mondo. Grazie alle donazioni ed all’aiuto disinteressato di numerosi volontari, si sta tentando di alleviare uno dei più grandi problemi contemporanei: la fame, ma dando il pasto all’interno di un luogo di formazione, stimolando così i bambini a ricevere un’istruzione.

Objavljeno: 07.08.2013.

A piedi da Zagabria a Medjugorje

Marijo Jerković, Petra Grancarić e Antonija Rebrina sono venuti a piedi in pellegrinaggio da Zagabria a Medjugorje. Per percorrere un cammino di circa cinquecento chilometri ci sono voluti sedici giorni. L’iniziatore del pellegrinaggio è stato Marijo che aveva letto alcune testimonianze da Medjugorje, e soprattutto quella di una signora venuta a piedi dalla Polonia e quella di un altro pellegrino che a Medjugorje si è convertito ed è diventato sacerdote.
Questi nostri giovani pellegrini si sono messi in cammino l’11 luglio. Nel corso del pellegrinaggio, li ha colpiti soprattutto la bontà delle persone incontrate, che li hanno aiutati in diversi modi: “In questo cammino ci sono state molte benedizioni e molti incontri con le persone. Abbiamo vissuto un’esperienza meravigliosa. La Madonna ci ha accompagnati ad ogni passo. Da Medjugorje riportiamo sempre delle buone impressioni”, ci hanno detto ed hanno anche ringraziato tutti coloro che hanno incontrato da Zagabria a Medjugorje.   

Objavljeno: 06.08.2013.

Con la Santa Messa sul Križevac, si è concluso il Ventiquattresimo Incontro dei Giovani a Medjugorje

Il Ventiquattresimo Incontro Internazionale di preghiera dei Giovani, iniziato il 1° Agosto 2013, si è concluso Martedì 6 Agosto con la Santa Messa di ringraziamento sul Križevac alle ore 5:00 del mattino. Il Festival dei Giovani si è svolto con il tema: “La fede operante per mezzo dell’amore”. La Santa Messa conclusiva è stata presieduta da fra Danko Perutina, Coordinatore dell’Incontro. Quest’anno al Festival di Medjugorje si sono riunite decine di migliaia di giovani, provenienti da sessanta Paesi. Il programma del Festival dei Giovani cominciava alle ore 9:00 con la preghiera del mattino e proseguiva con testimonianze, canti ed insegnamenti di vita cristiana. Dopo la pausa di mezzogiorno, il programma riprendeva alle ore 16:00 ed, in seguito, i giovani partecipavano alla preghiera del Rosario delle ore 18:00.  (foto); (video)

Objavljeno: 06.08.2013.

“Ci ha colpito soprattutto l’Adorazione”

Durante il Festival dei Giovani a Medjugorje i partecipanti, dopo la Santa Messa serale, rimanevano in Adorazione a Gesù nel Santissimo Sacramento dell’Altare.
Molti ci hanno testimoniato che proprio l’Adorazione è stata la cosa più bella per loro. Suzana da Petrinja viene da sette anni al Festival dei Giovani e quest’anno è venuta con un gruppo di novanta pellegrini. Ci ha detto: “Da un anno all’altro partecipano sempre più persone. Amo ascoltare le testimonianze perché sono toccanti, ma mi tocca soprattutto l’Adorazione a Gesù nel Santissimo Sacramento dell’Altare”.
Anche Tatjana dalla Slovenia ci ha testimoniato che viene a Medjugorje per le Omelie, le Adorazioni, le testimonianze e le Sante Messe.

Objavljeno: 05.08.2013.

La Comunità “Padre Misericordioso” è stata presentata a migliaia di giovani

Lunedì 5 Agosto, durante il Ventiquattresimo Incontro Internazionale di preghiera dei Giovani a Medjugorje, è stata presentata ai presenti la Comunità “Padre Misericordioso”, che opera a Bijakovići, parrocchia di Medjugorje. Fra Svetozar Kraljević, responsabile della Comunità, l’ha presentata alle migliaia di giovani presenti dicendo: “Oggi mi complimento davvero con i nostri giovani, alcuni sono con noi già da quasi tre anni. Sapete, quando una persona dalla strada arriva alla preghiera, al lavoro serio, all’amore, alla sollecitudine, all’attenzione per cui impara a dire: 'Scusa!', 'Grazie!', 'Posso aiutarti?'… Arriva in un luogo in cui il Rosario diviene quotidiano ornamento dell’anima, del cuore, della mente e del corpo. In Comunità le persone scoprono i doni che Dio ha dato loro dal primo giorno della loro vita, scoprono la bontà, le belle parole, la misericordia, la nobiltà, qualcosa che non sapevano esistesse. Perciò faccio loro i complimenti ancora una volta e mi rallegro per l’indicibile gioia di questi ragazzi”.   

Objavljeno: 05.08.2013.

“A Medjugorje ho ricevuto un incoraggiamento per la vocazione sacerdotale e per la musica”

L’irlandese Don Liam Lawton è cresciuto in una famiglia di sette persone ed è stato ordinato sacerdote nel 1984. Ci ha detto che la prima volta che è venuto a Medjugorje l’ha impressionato soprattutto la fede delle persone che vivono qui. Don Liam proviene da una famiglia di musicisti ed egli desiderava vivere la musica, oltre che diventare sacerdote. Proprio a Medjugorje, dopo essersi confessato da fra Slavko Barbarić, egli ha vissuto un momento decisivo ed ha ricevuto un incoraggiamento. Egli l’ha invitato a cantare alcuni canti dopo la Comunione durante la Messa. In seguito egli ha accompagnato con la sua musica anche l’Adorazione guidata da fra Slavko. Quello è stato l’inizio delle Adorazioni così come le abbiamo oggi a Medjugorje. Nel 1990, su impulso di fra Slavko, è stato organizzato il primo Festival dei Giovani, a cui Liam ha partecipato fin dall’inizio. Ci ha detto che per lui i due messaggi più importanti di Medjugorje sono: “Dio esiste” e “La Pace è solo in Dio”, e che la Madonna è lo strumento di questa pace.  
 

Objavljeno: 04.08.2013.

La tradizionale processione per le vie della parrocchia di Medjugorje

Dopo la Santa Messa serale di Domenica 4 Agosto, nell’ambito del Ventiquattresimo Incontro Internazionale dei Giovani a Medjugorje, si è svolta la tradizionale processione, a cui ha preso parte un numero incalcolabile di giovani, provenienti da sessanta paesi. Dietro alla statua della Madonna e con in mano candele accese, la processione dalla chiesa si è diretta verso il Podbrdo, percorrendo la via principale. Si è poi recata sotto il Križevac verso Ćorkov dolac e si è infine conclusa con la preghiera di fronte all’Altare esterno.

Objavljeno: 04.08.2013.

Seconda Giornata del Festival dei Giovani

La Santa Messa serale della Seconda Giornata del Festival dei Giovani, Venerdì 2 Agosto, è stata presieduta da fra Stanko Ćosić e concelebrata da 515 sacerdoti. L’Omelia della Santa Messa è stata tenuta da fra Slaven Brekalo che, tra l’altro, ha detto ai giovani: “Siete venuti qui, ma non possiamo restare tutti qui, dobbiamo tornare da dove siamo venuti. Dio vuole proprio questo, che là voi rendiate testimonianza di ciò che avete sperimentato qui. Non dovete mai dimenticare che la Sacra Scrittura, il Vangelo, è la Buona Novella e non una tirannia, una dittatura: non è una condanna, ma la Buona Novella, piena di misericordia e di amore. La Madonna vi ha chiamati qui, ma vi invia anche oltre, perché questa è la logica di Dio. Dio chiama e poi invia. Non ha nessun altro da mandare, se non voi. Siate santi!”.   (foto)

Objavljeno: 04.08.2013.

Esperienze di partecipanti al Festival dei Giovani

Tra i giovani provenienti da sessanta Paesi che partecipano al Ventiquattresimo Incontro Internazionale dei Giovani a Medjugorje, abbiamo incontrato anche Tatjana, che viene dalla Slovenia. Questa, per Tatjana, è la dodicesima volta che viene al Festival dei Giovani. Ci ha detto brevemente: “Vengo per le Omelie, le Adorazioni, le testimonianze, le Sante Messe… . E’ bene per noi stare con la Regina della Pace. C’è confusione, ma niente ci disturba”.
Anche i giovani della Slavonia sono venuti in gran numero al Festival dei Giovani. Tra loro ci sono anche  Sanja Stivanović e Darko Ilijašić di Slavonski Brod. “Medjugorje è sempre un’esperienza particolare, da qui portiamo a casa sempre qualcosa di bellissimo. Guardando un così gran numero di giovani che la Madonna ha radunato in questo luogo, questa esperienza può cambiare una persona”, ha detto Sanja. Darko è al Festival per la prima volta: “Mi ha eccezionalmente impressionato la presenza di un così gran numero di giovani in un unico luogo. C’è così tanta gioia, così tanto amore sincero!”. 
 

Objavljeno: 03.08.2013.

Qui siamo tutti amici

Marija e Andrea Šuštar, Branko Uljan, Uroš Karadžija e Boštjan Hari sono venuti al Festival dei Giovani dalla Slovenia. Essi hanno condiviso la loro esperienza con i giornalisti di Radio “Mir” Medjugorje: “Medjugorje è un luogo particolare e la preghiera e la Confessione sono le cose più belle per noi. Qui siamo tutti una cosa sola, siamo tutti amici”.
Essi ci hanno anche detto che a Medjugorje si sente fortemente la vicinanza di Dio e che sono felici di poter fare nuove amicizie ed approfondire la loro fede.
 

Objavljeno: 02.08.2013.

È iniziato il Ventiquattresimo Incontro Internazionale di preghiera dei Giovani

In questi giorni Medjugorje è nel segno dei giovani, perché è in corso il Ventiquattresimo Festival dei Giovani, che si svolge sul tema “La fede operante per mezzo dell’amore”.
L’inizio ufficiale del Festival è stato Giovedì 1° Agosto presso l’Altare esterno. Il Rosario delle ore 18:00 è stato presieduto da fra Antonio Šakota, mentre la Santa Messa delle ore 19:00 è stata presieduta dal Provinciale della Provincia Francescana dell’Erzegovina, Dott. fra Miljenko Šteko, e concelebrata da quattrocentosettanta sacerdoti. (foto)

Objavljeno: 02.08.2013.

In bicicletta a Medjugorje per il Ventiquattresimo Incontro Internazionale dei Giovani

Jasna Mihelić e Klara Ćurić di Požega e Vanja Bajivić e Ana Antolić di Virovitica sono giunte in bicicletta a Medjugorje il 31 luglio, per il Ventiquattresimo Festival dei Giovani. Dopo aver percorso settecento chilometri in una settimana, esse hanno anzitutto ringraziato per il felice arrivo davanti alla chiesa parrocchiale, presso la statua della Regina della Pace: “Siamo felici di essere arrivati e probabilmente ripeteremo il nostro pellegrinaggio”, ci hanno detto questi giovani pellegrini.

Objavljeno: 01.08.2013.