Archivio attualita

I membri del gruppo musicale “Antonius” di Sarajevo a Medjugorje

I membri del gruppo musicale “Antonius” di Sarajevo sono stati recentemente a Medjugorje. In quell’occasione sono stati anche ospiti di Radio “Mir” Medjugorje. Questa equipe giovanile unita, gioiosa e loquace ha reso testimonianza della sua attività, della sua opera di testimonianza attraverso la musica religiosa, delle benedizioni ricevute in cinque anni di attività ed ha legato il tutto con un canto nato nel cuore dei suoi membri. Frutto del loro lavoro è l’album “Deus meus et omnia – Dio mio e mio tutto”, uscito nel 2011, che raccoglie undici canti.

Objavljeno: 22.02.2014.

Ritiro Spirituale per i parrocchiani della parrocchia di Medjugorje

 

Anche quest’anno, e precisamente nei giorni 21, 22 e 23 febbraio prossimi (Venerdì, Sabato e Domenica),  organizzeremo un Ritiro Spirituale della nostra parrocchia In quei giorni ogni sera, presso la chiesa di San Giacomo a Medjugorje, ci sarà la preghiera del Rosario alle ore 17:00 e la Santa Messa alle ore 18:00. Dopo la Santa Messa, presso il Salone “Beato Giovanni Paolo II” (Salone giallo), si terranno una conferenza ed uno scambio di esperienze. Il Ritiro Spirituale sarà guidato dai francescani che svolgono il loro servizio nella parrocchia di Medjugorje.
Partecipiamo e rinnoviamoci spiritualmente!
 

Objavljeno: 18.02.2014.

Incontro di postulanti

Sabato 15 febbraio 2014 i postulanti della Provincia Francescana di Bosna Srebrena hanno reso visita, a Mostar, ai postulanti della Provincia Francescana di Erzegovina. I postulanti di Visoko ed il loro maestro fra Danijel Rajić erano attesi da otto postulanti e dal loro maestro fra Stanko Mabić.

Objavljeno: 17.02.2014.

Danko Kustura di Spalato: “A Medjugorje il cuore si riempie di amore, di gioia e di pace”

Danko Kustura di Spalato è venuto per la prima volta in pellegrinaggio a Medjugorje poco dopo l’inizio delle apparizioni ed ha continuato a venire almeno due volte l’anno. Ha vissuto tutta la sua vita cristianamente, ma i pellegrinaggi a Medjugorje hanno ravvivato la sua fede. Egli legge regolarmente la stampa cattolica e regala puntualmente ai suoi amici e parenti l’abbonamento annuale a “Glasnik mira”, attingendo alla sua modesta pensione. Ci ha detto che la voce delle apparizioni di Medjugorje si è sparsa come il vento Egli è venuto per la prima volta in pellegrinaggio a Medjugorje il 10 aprile 1983:

Objavljeno: 12.02.2014.

Santa Messa per i frati ed i parrocchiani uccisi della parrocchia di Medjugorje

Lunedì 10 febbraio, Festa del Beato Cardinale Aloizije Stepinac, nella chiesa parrocchiale di San Giacomo a Medjugorje, è stata celebrata una Santa Messa per i frati di questa parrocchia che furono uccisi nel corso della Prima, della Seconda Guerra Mondiale e del periodo post-bellico, come pure per i parrocchiani morti nella Prima e nella Seconda Guerra Mondiale e in quella avvenuta in patria. Ancora oggi il luogo in cui riposano le spoglie mortali di molti è sconosciuto, ma il loro ricordo vive nella preghiera dei fedeli. La Santa Messa serale delle ore 18:00, presso la chiesa parrocchiale di Medjugorje, è stata presieduta da fra Ivan Dugandžić e concelebrata da sei sacerdoti.

Objavljeno: 11.02.2014.

Gli “Apostoli della Pace” a Medjugorje

I membri del gruppo “Apostoli della Pace” di Zagabria e Mađarevo sono stati recentemente a Medjugorje. In quell’occasione essi hanno visitato anche Radio “Mir” Medjugorje raccontando com’è iniziato il loro cammino, com’è lodare il Signore col canto ed anche la loro personale esperienza di Medjugorje. Essi hanno evidenziato che, ogni volta che vengono a Medjugorje, sentono una pace che non può essere descritta a parole: “È sempre bello venire a Medjugorje, ricaricare le batterie e poi tornare nella quotidianità, tra gli impegni, con la benedizione di Maria che è presente ad ogni passo. A Medjugorje si percepisce una gioia particolare, un amore particolare”, hanno affermato i giovani membri del gruppo “Apostoli della Pace”. Il gruppo di musica religiosa “Apostoli della Pace” è stato costituito nel 2000 ed ha animato numerosi incontri di preghiera.

Objavljeno: 11.02.2014.

È DECEDUTO FRA ANTE PERKOVIĆ

Fra Ante Perković, membro della Provincia Francescana dell’Erzegovina, è deceduto per un attacco cardiaco Domenica 9 febbraio 2014, prima della Santa Messa che avrebbe dovuto celebrare a Stipanići, parrocchia di Tomislavgrad. Aveva settantasette anni, era religioso da cinquantotto anni e sacerdote da cinquanta. Ha avuto il conforto di ricevere il Sacramento dell’Unzione degli infermi. Fra Ante era nato il 30 aprile 1937 a Kovači, parrocchia di Tomislavgrad. Dopo aver frequentato la scuola primaria a Donji Brisnik, nel 1953 era entrato nel Seminario di Makarska ed aveva conseguito la Maturità a Visoko nel 1958. Egli aveva poi iniziato gli studi teologici nello stesso anno, per poi proseguirli a Sarajevo e terminarli e laurearsi presso la Facoltà di Teologia Cattolica di Zagabria, nel 1966. Egli aveva indossato l’abito francescano a Kraljeva Sutjeska il 14 luglio 1956 ed emesso i Voti Perpetui a Humac il 12 luglio 1962.
Era stato ordinato sacerdote il 2 agosto 1964 a Široki Brijeg. Aveva svolto il suo ministero sacerdotale a Posušje, Tomislavgrad, Frohnleiten (Austria), Čerin, Šuica, Singen (Germania), Vitina, Gradnići, Frauenfeld (Svizzera) e Medjugorje. La morte lo ha colto mentre era vicario parrocchiale a Tomislavgrad.
Fra Ante era stato Guardiano a Tomislavgrad dal 1978 al 1985, provvedendo al restauro della basilica di Tomislavgrad dalle sue fondamenta.
La Santa Messa funebre per il defunto fra Ante sarà celebrata nella chiesa di Tomislavgrad l’11 febbraio 2014 alle ore 13:00, mentre i Riti funebri e la sepoltura si terranno presso il cimitero “Karalula”.

 

Objavljeno: 10.02.2014.

Ricordo dei francescani uccisi

Dal 4 al 7 febbraio, a Široki Brijeg è stato celebrato il sessantanovesimo anniversario dell’uccisione dei francescani erzegovinesi, ovvero la quarta edizione delle “Giornate dei francescani erzegovinesi uccisi”. Anche quest’anno, il 7 febbraio, giorno dell’anniversario, è stato celebrato quale «Giornata della memoria dei francescani e delle vittime del popolo uccisi». Quel giorno sono anche stati sepolti fra Martin Sopta e fra Slobodan Lončar, due francescani erzegovinesi che l’anno scorso sono stati identificati all’interno del sepolcro comune di Ljubuški. Lunedì 10 febbraio è il giorno della memoria del Beato Cardinale Alojzije Stepinac ed anche il giorno in cui ricordiamo i francescani uccisi della parrocchia di Medjugorje. La Santa Messa delle ore 18:00 sarà celebrata per i francescani uccisi e per le vittime della parrocchia di Medjugorje della Prima e della Seconda Guerra Mondiale, nonché della guerra avvenuta in patria.

Objavljeno: 09.02.2014.

A Medjugorje per la prima volta

Clemens, proveniente dall’isola di Martinique, è venuto per la prima volta a Medjugorje con un gruppo di pellegrini francesi. Aveva sentito parlare di Medjugorje già molto tempo fa. Avrebbe desiderato venire prima, ma ogni volta ci sono stati degli ostacoli che l’hanno impedito. Ha detto che Medjugorje è conosciuta in tutto il mondo: “C’è una stazione radio che si chiama Radio St. Louis. È una radio religiosa in cui si parla molto di Medjugorje, e oggi il luogo chiamato Medjugorje è conosciuto in tutto il mondo.

Objavljeno: 06.02.2014.

Rito di accoglienza e Rito delle promesse della Gioventù Francescana di Medjugorje

Domenica 2 febbraio, nella chiesa di San Giacomo a Medjugorje, i giovani membri della Gioventù Francescana, nel corso della Santa Messa serale delle ore 18:00, - presieduta da fra Slaven Brekalo, assistente spirituale zonale, e concelebrata da undici sacerdoti - hanno vissuto il Rito delle promesse. Quel giorno si celebrava la Presentazione di Gesù al Tempio, o Candelora, per cui fra Slaven ha unito la celebrazione di quella Festa al Rito delle promesse:

Objavljeno: 05.02.2014.

“A Medjugorje mi ha entusiasmato il grande numero di giovani”

Josip Petričić, membro della provincia salesiana croata di San Giovanni Bosco, è un pellegrino assiduo a Medjugorje. Viene da Zagabria ed ha venticinque anni. Ha terminato la scuola superiore di grafica. Da piccolo era entusiasta del sacerdozio, perché suo zio era sacerdote: “D’estate andavo ad aiutarlo e questo mi entusiasmava, perché aiutare gli altri mi rendeva felice. Quella è stata la scintilla che mi ha stimolato a incamminarmi verso il sacerdozio.

Objavljeno: 04.02.2014.

Venticinquesimo Festival giubilare dei Giovani a Medjugorje

Comunichiamo ai gruppi di pellegrini che il venticinquesimo Festival giubilare dei Giovani si terrà a Medjugorje dal 31 luglio al 6 agosto 2014 e comincerà, quindi, un giorno prima rispetto all’anno scorso. Ci auguriamo riusciate ad organizzarvi per prenotare aerei e pullman. L’incontro di preghiera dei giovani fu iniziato nel 1990 dal defunto fra Slavko Barbarić. Quell’anno esso radunò un centinaio di giovani, due chitarristi, alcuni cantori ed il tutto si svolse presso il tendone verde. Il numero dei partecipanti è aumentato di anno in anno, superando poi per affluenza tutti gli altri raduni che si tengono a Medjugorje. Anche quest’anno gioiremo della vostra partecipazione!

Objavljeno: 01.02.2014.

Statistiche di Gennaio 2014

Sante Comunioni distribuite: 50 000

Sacerdoti concelebranti: 870  (28 al giorno)

Objavljeno: 01.02.2014.

Rito delle promesse della Gioventù Francescana di Medjugorje

Domenica 2 febbraio 2014, durante la Santa Messa serale delle ore 18:00 presso la chiesa di San Giacomo, i membri della Gioventù Francescana di Medjugorje, compiranno il Rito delle promesse. La Gioventù Francescana di Medjugorje opera dal 1995. Si è sviluppata a partire da un gruppo di preghiera di giovani che era guidato da fra Slavko Barbarić. I primi incontri della Gioventù Francescana si tenevano il Venerdì dopo la Santa Messa serale, ed è così ancora oggi.

Objavljeno: 27.01.2014.

Testimonianza dei coniugi Kanižaj di Zagabria

Ogni anno molti pellegrini visitano Medjugorje. Le loro testimonianze vive sono tessere che formano un mosaico meraviglioso, l’immagine di Medjugorje. I coniugi Neli e Igor Kanižaj hanno rilevato che ogni visita a Medjugorje è una grande gioia ed una nuova e profonda esperienza. Igor ha conosciuto Medjugorje quando ancora era membro della Gioventù Francescana ed ogni visita qui ha portato qualcosa di nuovo nella sua vita, principalmente la pace:

Objavljeno: 22.01.2014.